Qucinare - Scopri cosa bolle in pentola!


Strict Standards: Declaration of JParameter::loadSetupFile() should be compatible with JRegistry::loadSetupFile() in /web/htdocs/www.qucinare.it/home/libraries/joomla/html/parameter.php on line 512

Scapece di verdure

Scritto da : in: Ricette
Vota questo articolo
(0 Voti)

Con il termine "scapece" (dallo spagnolo "escabeche") si intende sia il procedimento per la conservazione di alimenti in genere sotto aceto, che il prodotto ottenuto. Il metodo per processare un alimento in escabeche rientra nelle operazioni denominate in cucina come marinatura e la tecnica consiste nel pre cucinare l'alimento mediante la frittura in olio con spezie e la marinatura a base d' aceto con zafferano e altri profumi. Questo modo di trasformare ha origine araba e fu poi perfezionato dagli spagnoli.

Mettete in una casseruola acqua e aceto (metà e metà oppure 3/4 di aceto e 1/4 di acqua a seconda del vostro gusto) in quantità sufficiente da coprire le verdure. Unite la cipolla tagliata a fettine sottile, lo spicchio di aglio intero schiacciato, il pepe in grani, un abbondante pizzico di origano, l'alloro e lo zafferano.

Fate cuocere per 15 minuti, calcolati dopo lo spicco del bollore e versate la soluzione bollente sulle verdure fritte facendo attenzione che rimangano ben coperte. Lasciate raffreddare completamente, quindi incoperchiare e trasferire in frigo. Vanno consumate subito, dopo almeno 24 ore, togliendole dal frigo un po' di tempo prima per riportarle a temperatura ambiente. Si mantengono per una settimana.

Per un litro di marinatura occorrono:

600 ml di aceto di vino

400 ml di acqua

1 cipolla bianca tritata a velo

2 foglie di lauro

10 g di pepe in grani

2 spicchi di aglio

2 pistilli di zafferano

1 cucchiaio di origano secco

sale qb a fine cottura

Letto 1091 volte
Antonietta

Giornalista, laureata in scienze politiche, si occupa di comunicazione, copywriter per siti web, addetto stampa aziendale.

Collabora con testate giornalistiche nazionali e locali, con una propensione per le lingue orientali, parla perfettamente l'inglese.

Editore responsabile della rivista Qucinare.it

Sito web: www.qucinare.it
Devi effettuare il login per inviare commenti