Qucinare - Scopri cosa bolle in pentola!


Strict Standards: Declaration of JParameter::loadSetupFile() should be compatible with JRegistry::loadSetupFile() in /web/htdocs/www.qucinare.it/home/libraries/joomla/html/parameter.php on line 512

Tutto quello che c'è da sapere sulla frittura

Scritto da : in: Ricette
Vota questo articolo
(0 Voti)

La frittura, un peccato di gola per molti ..trasgressione allo stato puro. D'inverno o d'estate la frittura è un must per ogni momento conviviale che si rispetti. Frittura di pesce o di verdure? L'importante è che ci sia olio di oliva! Perché è l'unico olio che ad alte temperature non si combustiona, ha quindi un alto punto di fumo. A differenza dell'olio di semi che ad elevate temperatura si brucia e rilascia elementi cancerogeni . per allungare poi il punto di fumo dell'olio di oliva è sufficiente immergere nell''olio qualche foglia di erbe aromatiche, come la salvia, la quale al calore sprigiona proprietà benefiche.

Per un risultato ottimale si consiglia sempre di preparare gli alimenti in modo d'avere un "good starting point" e quindi:

asciugate bene l'alimento da liquidi di vegetazione o di marinatura, per esempio i calamari/totani richiedono sgocciolatura in frigo prima della farinatura e frittura.

Le verdure  che contengono molta acqua vanno messe sotto sale per ridurne il quantitativo,

mai salare l'alimento prima della frittura stessa,

introdurre nella friggitrice/padella sempre alimenti dello stesso calibro in modo da ottenere una cottura omogenea ed ordinata.

Alcuni consigli utili.

Per sapere se l'olio è pronto per friggere basta immergere uno stuzzicadenti e vedere se sfrigola, altrimenti il vostro fritto risulterà unto e pesante da digerire.

Mai friggere troppi alimenti insieme se l'olio non è sufficiente, ci sarebbe una caduta termica che andrebbe a rovinare il vostro fritto.

Quando farinate, l'accorgimento è di battere i vostri alimenti per evitare che troppa farina sia presente sul prodotto in frittura.

Per la farinata io consiglio la farina di semola di grano duro, non la "00" perché sottile, troppo raffinata e rischia di ammollare il tutto, mentre la semola dona quella giusta  croccantezza.

Per asciugare la frittura a fine cottura non usate mai la carta assorbente perché al contatto con il calore rilascia gli agenti sbiancanti della carta stessa.

 

Letto 3151 volte
Antonietta

Giornalista, laureata in scienze politiche, si occupa di comunicazione, copywriter per siti web, addetto stampa aziendale.

Collabora con testate giornalistiche nazionali e locali, con una propensione per le lingue orientali, parla perfettamente l'inglese.

Editore responsabile della rivista Qucinare.it

Sito web: www.qucinare.it
Devi effettuare il login per inviare commenti