Qucinare - Scopri cosa bolle in pentola!


Strict Standards: Declaration of JParameter::loadSetupFile() should be compatible with JRegistry::loadSetupFile() in /web/htdocs/www.qucinare.it/home/libraries/joomla/html/parameter.php on line 512

Il brodo vegetale

Scritto da : in: Ricette
Vota questo articolo
(0 Voti)

Perché fare il brodo vegetale quando in commercio c'è il magico dado? La risposta è semplice. Perché è genuino, non contiene glutammato nocivo per la salute, è più buono ed è facile da fare, non solo.. è anche veloce ed economico.

La pratica del brodo, infatti, ci permette di utilizzare i residui dello scomparto verdure del frigorifero di casa e dona dignità a quegli ortaggi che troppo spesso scartiamo (foglie di sedano, la parte verde dei porri, i gambetti del prezzemolo ecc..) 

Preferiamo le verdure di stagione! Nel brodo vegetale possiamo inserire tutto, ma il problema è quello di bilanciare i sapori, arrivando ad un bouquet che sappia di buono. Faciliatate il vostro compito semplicemente inserendo pochi elementi per volta, senza dimenticare di assaggiare sempre! Rinunciate ai pomodori e zucchine nel vostro brodo invernale non aggiungono nulla in termini di sapore e pesano sul portafoglio. Sostituite ad esempio, la zucchina con la zucca e se non volete rinunciare al gusto acidulo del pomodoro usate uno di quelli disidratati al sole.

Non si può fare a meno della carota, sedano e cipolla che da soli fanno già un ottimo brodo. Questa è la triade aromatica alla abase di tutto. poi basta giocare sulle sostituzioni e sulle assonanze e quindi via libera a porri, scalogno e gambi di  cipollati, sedano rapa al posto del sedano o pastinaca in sostituzione della carota o come accompagnamento.

Si parte con acqua fredda o calda? Acqua fredda, è la risposta corretta perché in questo modo le verdure daranno al brodo il meglio di sè. Portate velocemente ad ebollizione, quindi abbassate la fiamma e proseguite con la cottura.

Poco sale e aromi, niente dado e niente olio. Per quanto riguarda il sale il consiglio è di essere parchi, c'è sempre il tempo di aggiungere e non di sottrarre.

Detto questo, passiamo ora ad un esempio classico.

Ingredienti :

2 carote

1 costa di sedano con tutte le foglie

1 porro, compresa la parte verde

1 patata piccola

1 spicchio di aglio

qualche foglia di alloro o prezzemolo

1/2 cucchiaino di pepe bianco in grani

1 cucchiaino raso di sale grosso

3 litri di acqua fredda

1 cipolla

 

Lavate bene le verdure: sbucciate la cipolla, raschiate la carota ed eliminiate gli apici. Tagliate tutto grossolanamente e raccogliete in una pentola capace, coprite di acqua e portate a bollore, quindi abbassate la fiamma e fate cuocere per circa 40 minuti. Filtrate e utilizzate a piacere. 

Potete congelare il brodo ottenuto conservandolo o nelle vaschette per il ghiaccio oppure in barattoli di vetro ben puliti, senza riempire fino al bordo.

Chef Gianni Burdi

 

Letto 937 volte
Antonietta

Giornalista, laureata in scienze politiche, si occupa di comunicazione, copywriter per siti web, addetto stampa aziendale.

Collabora con testate giornalistiche nazionali e locali, con una propensione per le lingue orientali, parla perfettamente l'inglese.

Editore responsabile della rivista Qucinare.it

Sito web: www.qucinare.it
Devi effettuare il login per inviare commenti