Qucinare - Scopri cosa bolle in pentola!


Strict Standards: Declaration of JParameter::loadSetupFile() should be compatible with JRegistry::loadSetupFile() in /web/htdocs/www.qucinare.it/home/libraries/joomla/html/parameter.php on line 512

Peppe Zullo ambasciatore della Puglia al George Brown College di Toronto.

Scritto da : in: La padella al cuoco
Vota questo articolo
(0 Voti)

 

 L’Istituto Italiano di Cultura e l’Accademia Italiana della Cucina di Toronto organizzeranno una due giorni dedicata alla promozione dell’enogastronomia pugliese con la partecipazione del celebre chef Peppe Zullo e del prof. Vincenzo Rizzi, rappresentante dell’Accademia Italiana della Cucina di Bari. 

Da lunedì 28 aprile il noto cuoco Peppe Zullo si installerà nella Scuola di Cucina del George Brown College di Toronto e guiderà gli allievi del corso in gastronomia nella realizzazione di piatti tipici della cucina pugliese che verranno serviti nel corso di una cena per i membri e gli ospiti della Delegazione di Toronto dell’Accademia della Cucina. 

Peppe Zullo è uno dei cuochi italiani più affermati. Partito dalla natia Orsara di Puglia per lontani paesi quali Messico e Stati Uniti, ne ha fatto ritorno per aprire un ristorante, un’azienda agricola e una scuola internazionale di cucina. “Cucina dalla terra alla tavola”, questa la filosofia di Zullo che si definisce cuoco-contadino, significa fornire dei piatti creati utilizzando prodotti locali. Zullo fa un sapiente uso di verdure e fiori spontanei, recupera prodotti da tempo abbandonati e tecniche di cottura antiche come il pane di grano duro cotto nei forni a paglia, coltiva ortaggi, erbe, olive, viti, il tutto all’insegna del binomio cibo-felicità. Con uno sguardo rivolto al passato ma anche al futuro. “Sono i frutti della terra a nutrirci, null’altro. Il circolo virtuoso del cibo che nutre il mondo non può che ripartire dall’orto, dalla possibilità e capacità di coltivare e rispettare la terra, i suoi ritmi, la stagionalità dei prodotti, il chilometro zero che fa riscoprire colture e culture autoctone. Riscoprire e rispettare tutti questi elementi è uno degli ingredienti principali per riportare a tavola la felicità di provare emozioni e sapori autentici”, dichiara. 

Per la trasferta canadese lo Chef Zullo preparerà piatti tipici dell’enogastronomia pugliese come la purea di fave con le cicorie, le orecchiette di grano arso con ceci e borragine, il finocchio al baccalà. Molti degli ingredienti giungeranno direttamente dalla Puglia, tra questi i lampascioni, i formaggi di mucca podolica, così come i vini abbinati ai singoli piatti, offerti dall’Azienda vinicola Rivera di Andria. 

La serata del 28 presso l’istituto Italiano di Cultura il prof. Vincenzo Rizzi, Delegato della’Accademia della Cucina di Bari, terrà una conferenza illustrata dedicata a far conoscere la cucini e i vini della Puglia. 

L’iniziativa rientra nel programma di valorizzazione della cultura enogastronomica regionale che Istituto italiano e Accademia di Cucina conducono da alcuni anni. Nel passato sono stati invitati chef e relatori dal Friuli, dal Piemonte e dalla Sicilia.

Letto 2508 volte
Antonietta

Giornalista, laureata in scienze politiche, si occupa di comunicazione, copywriter per siti web, addetto stampa aziendale.

Collabora con testate giornalistiche nazionali e locali, con una propensione per le lingue orientali, parla perfettamente l'inglese.

Editore responsabile della rivista Qucinare.it

Sito web: www.qucinare.it
Devi effettuare il login per inviare commenti