Qucinare - Scopri cosa bolle in pentola!


Strict Standards: Declaration of JParameter::loadSetupFile() should be compatible with JRegistry::loadSetupFile() in /web/htdocs/www.qucinare.it/home/libraries/joomla/html/parameter.php on line 512

Fiore di Puglia, la nuova frontiera della bontà

Scritto da : in: Ingredienti
Vota questo articolo
(1 Vota)

Fiore di Puglia lancia una nuova immagine. Un packaging molto curato dalle tonalità fresche e pulite come il bianco, l'oro e il verde. I colori che rappresentano la terra pugliese. L'oro per il tipico color ambrato dell'olio d'oliva, il verde che rappresenta il rispetto dell'ambiente, grazie ai forni a basso impatto, e il bianco che detta la pulizia di tutta la filiera produttiva.

Infatti, il tarallificio Fiore di Puglia, ha fatto di questi 3 capi saldi il suo modus operandi, concentrando tutta la produzione a garanzia della qualità. Ad oggi l'azienda conta diverse tipologie di taralli e snack, ma quelli che ci hanno più colpito per innovazione ricerca sono i seguenti che andremo a degustare.

Taralli multicereale bio. Gli ingredienti sono tutti rigorosamente biologici ed il prodotto è certificato "vegan ok" all'apertura della confezione già si sente una leggera aroma di cereali e olio d'oliva, anche al gusto risultano essere questi gli ingredienti più persistenti. La presenza di sale è contenuta, la correntezza la punto giusto permette di assaggiarne subito un altro. La forma è alternativa, non siamo più di fronte al classico tarallo, tono e curvo, ma ora assistiamo ad un cambio di tendenza per questa nuova tipologia di prodotti, dritta e e rettangolare per circa 3 cm di lunghezza.

Taralli farro bio. Qui la farina di farro fa da regina. Il prodotto risulta essere molto croccante, il gusto davvero particolare. Anche qui non si eccede col sale e il gusto è più incisivo, si nota subito il farro. Come forma il prodotto assomiglia molto al mini grissino.

Taralli farina senatore cappelli. I più pregiati della linea, hanno una nota gradevole di semi di finocchio. Si distinguono dagli altri per il sapore delicato della farina.

Taralli integrali bio. Il gusto è molto simile ai multicereali, ma più intenso ed anche il colore è leggermente più scuro. 

Sommariamente il prodotto è ben curato, ben presentato. In alcuni casi però abbiamo trovato due diversi tipi di cottura, certi taralli erano quasi più cotti di altri. Suggeriamo quindi di tener conto dei tempi di cottura in forno. Un'idea ulteriore che possiamo dare al packaging è quella di utilizzare delle linguette salva freschezza, in modo da conservare meglio il prodotto. Questo accorgimento può tornare utile per chi non consuma subito l'intero pacchetto e preferisce gustarli anche durante la prossima pausa. 

Vi invitiamo a visitare il sito web ricco di approfondimenti : www.fioredipugliaspa.it

Antonietta Ricciardi e Marica Sasso

 

 

 

 

Letto 1346 volte
Antonietta

Giornalista, laureata in scienze politiche, si occupa di comunicazione, copywriter per siti web, addetto stampa aziendale.

Collabora con testate giornalistiche nazionali e locali, con una propensione per le lingue orientali, parla perfettamente l'inglese.

Editore responsabile della rivista Qucinare.it

Sito web: www.qucinare.it
Devi effettuare il login per inviare commenti